AOSTA PIAZZA FUNIVIA

Aosta, Italy

AOSTA PIAZZA FUNIVIA

Aosta

Il progetto parte da una considerazione tanto ovvia quanto dimenticata; Aosta ha una potenzialità inespressa che possono vantare pochissime città in tutto l’arco alpino, una funivia che parte a circa 200 metri dal centro storico.

Nella nostra percezione mentale la funivia è un oggetto collocato in una lontana e desolata periferia, ma se da Croce di città proseguiamo lungo via Challand e attraversata via Festaz proseguiamo in via Bramafam, abbiamo percorso niente po’po’ di meno che il braccio sud del cardo maximum e arrivati in fondo in corrispondenza della Tour di Bramafam davanti a noi ecco la funivia. Certo fra la Tour di Bramafam e la funivia c’è la ferrovia; il nostro progetto prevede di scavalcarla con un ponte passerella ciclopedonale che “atterra” su una piattaforma sopra i parcheggi (il fatto di non perdere neanche un posto auto, anzi, di crearne molti nuovi, è stato uno dei presupposti del progetto).

Su questa piattaforma abbiamo pensato una piazza pubblica contornata da bassi edifici (massimo 2 piani) dove immaginiamo bar, ristoranti con bellissimi dehors che guardano verso le montagne, negozi di articoli sportivi, noleggi di sci e biciclette; una piazza con una evidente vocazione verso lo sport, il divertimento, il tempo libero con attrezzature per lo skate, il freestyle, i concerti musicali; insomma una piazza a 200 metri dal centro di Aosta dove possiamo goderci la sensazione di stare in un bellissimo luogo di vacanza sotto la Becca di Nona. Su questa piazza troveremo anche lunghe rastrelliere di biciclette in formula bike sharing perché, data la sua ubicazione e data l’ampia disponibilità di parcheggi, questo luogo può diventare il terminal della Valle d’Aosta su Aosta. Arrivo da Courmayeur, Morgex, Saint Vincent o Verres, parcheggio l’auto, prendo una bicicletta, attraverso la passerella e sono in centro città.

La piazza pubblica occupa più o meno la metà della vasta area potenzialmente a disposizione, nell’altra metà abbiamo pensato in coerenza con le premesse, che la destinazione d’uso più plausibile potesse essere di tipo ricettivo-alberghiero.

© 2018 DeCarloGualla