FUTURO

Negozio di abbigliamento, Milano

All'interno di un palazzo storico di Piazza XXIV Maggio a Milano, apre nel giugno del 2000 il primo dei negozi monomarca Futuro. Dal punto di vista dell'organizzazione planimetrica, il progetto propone una rigorosa gerarchizzazione spaziale, che tende a creare una evidente separazione tra lo spazio principale della vendita e gli spazi accessori o complementari. L'elemento di transizione è costituito da una sequenza di portali in muratura che inquadrano precisamente quattro zone distinte; la cassa, l'area camerini, la zona esposizione e prova scarpe, i collegamenti verticali con lo show-room.

Pareti e pavimento dello spazio principale sono realizzati per mezzo del sistema componibile ''Pills''. L'elemento base del sistema è costituito da una scatola in metallo alla quale viene fissata una piastra in lamiera forata ricoperta da resina epossidica traslucida per mezzo di una boccola centrale che può ospitare qualsiasi tipo di supporto espositivo. All'interno della scatola è posizionata una fonte luminosa che produce un effetto di illuminazione geometrica decorativa e conferice al pavimento e alle pareti una inaspettata leggerezza.

La convenzionale dicotomia tra scatola architettonica e sistema espositivo viene superata a favore di un sistema integrato che pur disegnando lo spazio in modo molto rigoroso consente alti gradi di flessibilità e conferisce all'ambiente una immagine ludico-tecnologica.



© 2018 DeCarloGualla